Album

Movimento Musicale

Movimento Musicale

  1. Movimento Musicale – 65/75…il Decennio del Rock
    icon-download

    Si apre con il brano di Jimi Hendrix, “experience hey joe”, lo speaker, Manolo, racconta l’origine e la storia di questo pezzo. Possiamo ascoltare vari artisti come Janis Joplin, Led zeppelin, Bob Dylan e altri per capire la storia di questi artisti e del rock.

  2. Movimento Musicale – Il Pianoforte
    icon-download

    La puntata apre con un pezzo di raf ferrari quartet, lui stesso ospite in studio con Manolo. L’ospite si racconta, racconta il motivo per cui ha scelto di suonare il pianoforte, dice “il pianoforte è uno strumento immediato”. Raf oltre a suonare i suoi brani è anche insegnate di pianoforte, racconta un piccolo aneddoto di quando frequentava il conservatorio.

  3. Movimento Musicale – Le Richieste del Pubblico
    icon-download

    La puntata si struttura tutta intorno alle richieste del pubblico, si inizia con Bruce Springsteen, e i modena city ramblers. Si ascoltano anche brani versione live con i Dire straits, si arriva in Italia con Franco Battiato, Vasco Rossi e molti altri. Se avete voglia di ascoltare buona musica è il podcast giusto.

  4. Movimento Musicale – Il Violino
    icon-download

    Si parla di violino e ascoltiamo subito Uto Ughi che reinterpreta un brano di Paganini. In studio ospite il violinista Cristiano Giuseppetti, inizia raccontando il perché della scelta di suonare il violino e che ora suona in un’orchestra. Tramite i brani che vengono mandati in onda l’ospite ci spiega la difficoltà del brano e quando a lui piace suonare quel pezzo.

  5. Movimento Musicale – Musica Popolare
    icon-download

    Iniziamo con “i musicanti del piccolo borgo” e la “tammurriata nera. La playlist sarà ricercata, grazie all’ospite, Mauro Bassano, che ha scelto brani particolari, ci racconterà ogni strumento suonato nei pezzi e la loro storia, che può ricollegarci ai nostri avi. Mauro, ci spiega le origine, i primi musicisti, gli strumenti e i balli della musica popolare.

  6. Movimento Musicale – La Chitarra Blues
    icon-download

    “Call me the breeze” versione di John Mayer apre la puntata sulla chitarra blues. L’ospite della puntata è importante per lo speaker, Manolo, perché anche grazie a lui ha scelto di iniziare a suonare la chitarra, lui è Emiliano Tremarelli. Emiliamo racconta che si è avvicinato alla chitarra grazie a dei dischi che ha comprato, sentendo i suoni ha scelto la chitarra. E’ completamente autodidatta, ha provato a studiare ma ha sempre preferito imparare dai pezzi che ascoltava grazie ai dischi.

  7. Movimento Musicale – Ukulele
    icon-download

    Sentiremo tanta musica, insieme alla musica e a Manolo sentiamo la voce di Angelo Capozzi. La puntata è incentrata sull’ukulele, strumento che negli ultimi anni ha fatto appassionare sempre di più l’ospite. Racconta un piccolo aneddoto divertente, su come ha conosciuto lo strumento e quando è andato a comprarlo per la prima volta. Ci spiega la struttura dello strumento e i segreti di come iniziare a studiarlo. Emiliano si occupa di didattica per bambini ed adulti.

  8. Movimento Musicale – Batteria e le Radici
    icon-download

    Oggi si parla dello strumento portante in tutta la musica del mondo, la batteria. Sentiremo vari brani con vari esempi di batteria, da pezzi più rock e con suoni più serrati al jazz con suoni più aperti. Ospite in studio Gaetano de Carli, oltre alla batteria ci spiega anche il mondo delle percussioni, ha origine soprattutto dalla musica Africana. Ci racconta vari aneddoti e ci fa ascoltare brani per spiegare i vari suoni della batteria e percussioni.

Il Programma

Movimento, come qualcosa che fa camminare la comunità, come un gruppo che si nutre del contributo di tutti, con l’obiettivo di portare avanti la propria idea, la propria missione…in questo caso, la Musica. Così nasce il programma di webradio On The Move dedicato esclusivamente alla musica: dai grandi classici del rock, del blues, del jazz, del reggae e della musica etnica sia italiana che internazionale, fino ai nuovi artisti e cantautori dell’underground italiano e globale.
Una folta playlist musicale sarà accompagnata da aneddoti e storie musicali, curiosità e approfondimenti sul genere e sull’ambiente che gravita intorno ad esso e non mancherà una speciale sessione dedicata agli strumenti musicali.
Verranno chiamati “a bordo” cantanti, strumentisti, giornalisti, liutai e appassionati con i quali si continuerà a viaggiare in questo mondo musicale, non dimenticando di segnalare compleanni, ricorrenze, date di concerti o eventi futuri.

Conduttore: MANOLO MACRÌ

Mi chiamo Manolo e la musica è da sempre protagonista della mia Vita. Sono cresciuto tra vinili e vecchie radio e ogni azione della mia crescita, sia fisica che umana, ha sempre avuto la sua colonna sonora. Dall’età di 10 anni suono la chitarra, strumento che vivo come un naturale proseguimento dei miei pensieri. Blues, jazz, rock, etno music, cantautori, funk, folk ed ogni altro genere di musica hanno condito da sempre la mia fame di musica. Ho lavorato come tecnico del suono presso il teatro Argentina, grandi palchi e per eventi nazionali. Ho studiato tecniche del suono presso il rock studio con Mattia Candeloro. Studiato il voice craft con Elisa Turlà e suonato su centinaia di palchi.
Gli Scalabriniani sono da circa 20 anni una mia seconda famiglia e grazie a loro ho scoperto il valore della solidarietà e la straordinaria risorsa dell’intercultura.
Radio On The Move è un bel treno per viaggiare il mondo…e sono orgoglioso di farne parte.

Movimento Musicale – 65/75…il Decennio del Rock // Manolo Macrì
icon-download
  1. Movimento Musicale – 65/75…il Decennio del Rock // Manolo Macrì
  2. Movimento Musicale – Il Pianoforte // Manolo Macrì
  3. Movimento Musicale – Le Richieste del Pubblico // Manolo Macrì
  4. Movimento Musicale – Il Violino // Manolo Macrì
  5. Movimento Musicale – Musica Popolare // Manolo Macrì
  6. Movimento Musicale – La Chitarra Blues // Manolo Macrì
  7. Movimento Musicale – Ukulele // Manolo Macrì
  8. Movimento Musicale – Batteria e le Radici // Manolo Macrì